A febbraio, mese di gelate e mutazioni carnascialesche, la Caffetteria Fenaroli assume le sembianze di Jazz Cafe sotto forma di sincopati, calorosissimi appuntamenti di musica jazz.
Tre sono le live session che avranno luogo fisico in Caffetteria. Si inizia venerdì 2 febbraio h. 22:00 con il Nicola Di Camillo Trio, con Nicola Di Camillo al contrabbasso, Angelo Trabucco al piano e Bruno Marcozzi alla batteria. Forte delle importanti collaborazioni e esperienze live internazionali di Di Camillo, la formazione propone elaborazioni musicali raffinate e moderne.
A seguire, venerdì 9 febbraio h. 22:00 è la volta del Cuneman Quartet, con Fabio Della Cuna al sax, Giuseppe Iubatti al contrabasso, Jorge Ro alla tromba e Luca Di Battista alla batteria. Il progetto è orientato all’interplay e al gioco delle idee musicali tirate fuori sul momento dall’affiatamento dei musicisti.
L’ultimo concerto è quello di venerdì 16 febbraio h. 22:00 con il Matteo Bisbano trio (Matteo Bisbano al piano, Antonio Palombo al contrabbasso e Simone D’Alessandro alla batteria). Nello specifico, la band presenta un repertorio di inediti e reinterpretazioni di standard armonizzanti sonorità swing e ritmiche groove.
I live di musica jazz saranno introdotti e scortati dagli interventi di Pierpaolo Ferulli di Musica e Libri. Cicerone ferratissimo e appassionato, Pierpaolo farà da apripista prendendo spunto dal libro Ritratti in jazz, sorta di “atlante sentimentale del jazz”.
Autore del testo è il narratore nipponico Murakami Haruki. Classe ’49, sessantottino patito di cultura pop metropolitana nordamericana, Haruki è stato negli anni ’70 una specie di Danilo-san gestore di caffé musical-letterario nei dintorni di Tokyo, e peraltro possiede un’enorme collezione di vinili.
Di conseguenza, sulle orme di Haruki, Pierpaolo metterà su qualche bel dischetto dando voce a passi scelti da Ritratti in jazz. L’opera ripercorre vicissitudini umane ed emotive di una ventina fra le più grandi personalità jazziste. Arricchiscono il testo le illustrazioni del pittore e designer Wada Makoto.

 

Gli acquerelli di Marco Pallini realizzati da Musica e Libri
Inoltre, tutto ciò prenderà forma in mezzo alla raccolta di acquerelli Ritratti jazz. L’autore Marco Pallini aka Palmar li ha estemporaneamente evocati coi suoi waterpen durante gli aperitivi di musica jazz tenuti qualche settimana fa da Musica e Libri. Ovviamente i Ritratti jazz saranno esposti in Caffetteria per tutto il mese di febbraio.

Infine, Jazz Cafe si chiuderà idealmente in trasferta proprio da Musica e Libri. Il padrone di casa Pierpaolo Ferulli ci aspetta numerosi alle 19:00 di venerdì 23 in via Duca degli Abruzzi per Call It Anything. L’incontro è dedicato interamente al genio di Miles Davis. Siateci!

https://i0.wp.com/cafeart.it/wp-content/uploads/2018/01/locandina.jpg?fit=731%2C960&ssl=1https://i0.wp.com/cafeart.it/wp-content/uploads/2018/01/locandina.jpg?resize=150%2C150&ssl=1Silvia Di QualcosaBordo Tazzaaperitivo,arte,caffetteria fenaroli,carnevale,fabio della cuna,jazz,lanciano,libri,live music,marco pallini,murakami haruki,musica,musica e libri,musica live,nicola di camillo,pierpaolo ferulli,wada makotoA febbraio, mese di gelate e mutazioni carnascialesche, la Caffetteria Fenaroli assume le sembianze di Jazz Cafe sotto forma di sincopati, calorosissimi appuntamenti di musica jazz. Tre sono le live session che avranno luogo fisico in Caffetteria. Si inizia venerdì 2 febbraio h. 22:00 con il Nicola Di Camillo Trio,...Caffetteria Fenaroli